Escort kinky bella e dannata nel film horror “Piercing”.

Escort kinky che si trasforma in una terribile carnefice. Questa potrebbe essere la sinossi del film horror “Piercing“. Diretto dal regista americano Nicolas Pesce. Tratto dal romanzo omonimo scritto da Ryu Murakami. Che, tra l’altro, è anche lo sceneggiatore del thriller made in Usa.

In Italia è stato presentato durante l’ultima edizione del Torino Film Festival 2018. Distribuito nelle sale cinematografiche e on demand solo negli Stati Uniti. Nel nostro paese non ha ancora una distribuzione purtroppo. Interprete principale è la splendida e glaciale Mia Wasikowska. Una escort kinky molto determinata. Che non risparmierà torture e sofferenze al suo cliente occasionale. In realtà, era proprio lui che avrebbe dovuto essere il carnefice. Senza considerare che le escort di lusso non vanno mai sottovalutate.

Escort kinky che diventa carnefice nel film horror “Piercing”.

Il protagonista maschile del film statunitense è Christopher Abbott. Interpreta la parte di un distinto businessman che si accinge a partire per uno dei consueti viaggi di lavoro. Programmando la sua trasferta lavorativa, fissa anche un appuntamento per la sera in albergo con una escort di alto livello. Come spesso succede per gli uomini d’affari. In particolare, quando vogliono svagarsi dopo una lunga ed impegnativa giornata di lavoro.

Esattamente ciò che succede a molti affezionati visitatori di Magica Escort. Consultando gli annunci personali delle accompagnatrici top class, ricercano una dolce compagnia per una serata intrigante. Oppure per una notte di sesso e di passione. Sfogando desideri e fantasie erotiche spesso tenute nascoste.

Nel caso specifico del film “Piercing”, il protagonista mai avrebbe potuto immaginare quello che sarebbe successo in quella terribile notte. Si accingeva ad incontrare una escort kinky. Una donna bellissima, molto sensuale ed estremamente eccitante. La bellissima Mia Wasikowska interpreta magistralmente una squillo di alto bordo. Capace di prevedere le deviazioni mentali del suo cliente.

Anticipandolo ed evitando di capitolare al cospetto delle sue depravazioni. Sì perché il protagonista, un uomo sadico e cinico, celava nella sua valigetta gli attrezzi per torturare le sue vittime. L’idea era semplice. Contattare una top class escort. Invitarla nella suite di un albergo prestigioso. Fingere di essere un amante del fetish e delle pratiche BDSM. Per poi continuare il rituale fino a provocare la morte della escort. Ma il bello viene proprio adesso. La splendida attrice si trasformerà in una escort kinky che manderà all’aria tutti i piani del suo cliente.

Escort kinky Mia Wasikowska. Magica Escort

Nel film “Piercing”, l’attrice australiana Mia Wasikowska è una bellissima accompagnatrice di altissimo livello. Incontrerà un cliente sadico e perverso che la vuole uccidere. Proprio per questo, si trasformerà in una escort kinky determinata e severa. Diventando, essa stessa, una carnefice e non una vittima. (Immagine tratta dal web)

Chi sono le escort kinky e cos’é il kinky sex?

Forse non tutti conoscono il kinky sex. Sono quelle pratiche sessuali in cui domina il bondage, la sottomissione corporea e mentale. Mettendo in atto delle pratiche molto spesso dolorose. Proprio perché il dolore fisico e la sottomissione psicologica fanno raggiungere una dimensione superiore. Al pari dello yoga per esempio.

Normalmente, gli amanti del kinky sex riescono a non superare il limite. Quel limite che di solito viene stabilito prima di ogni pratica sessuale cosiddetta “kinky”. Nel caso del film “Piercing”, i protagonisti vanno oltre. Molto oltre. Infatti, la protagonista, una volta scoperte le intenzioni del suo partner occasionale, si trasformerà in una escort kinky.

Senza limiti e senza misure, metterà in atto delle atroci torture che porteranno alla morte il suo cliente. Il film non è adatto alle persone facilmente impressionabili. Definito non a caso un film horror, lo citiamo solo ed esclusivamente per documentare alcune pratiche sessuali. Che sembrano essere davvero in voga nel mondo degli incontri occasionali. Come pure negli incontri a pagamento tra le escort ed i loro clienti.

Ovviamente invitiamo tutti a NON emulare le pratiche che vengono messe in atto nel film americano. Il cui scopo è quello di far conoscere un mondo, a volte sommerso. In cui le pratiche sessuali definite inusuali, possono avere dei tristi epiloghi. Anche se appartengono al mondo del fetish, del sadomaso e dei rapporti slave/padrona e viceversa.

Mia Wasikowska interpreta meravigliosamente una escort kinky.

Cosa dire della splendida attrice. Semplicemente che è perfetta nella parte della escort kinky. Sguardo glaciale. Capelli biondi a caschetto. Sensualità che buca lo schermo. Oltre ad avere quella bellezza algida e un pochino perversa. Tipica delle meravigliose ragazze dell’Est Europa. Anche se l’attrice è australiana.

Trent’anni, si cala perfettamente nel ruolo della escort kinky. Capace di sedurre quell’uomo che voleva renderla una vittima delle sue depravazioni. Determinata a dominare quel cliente sadico. Ci riuscirà benissimo nel film. Le cui tinte forti lasciano con il fiato sospeso. “Piercing” ha scene che spesso impressionano. Inoltre, potrebbero urtare la sensibilità dello spettatore in molti casi.

Alla fine, crediamo però che sia un film da vedere tutto di un fiato. Ideale e perfetto per gli amanti del genere naturalmente. Ma anche per chi non conosce i sottili meandri del mondo degli incontri con le escort. Molto spesso, nascondono pericoli ed insidie. A volte letali ovviamente. Proprio quelli che verrebbero definiti i rischi del mestiere di un’accompagnatrice indipendente. Libera e determinata certamente. Indubbiamente consapevole del proprio ruolo e dei suoi pericoli.

Fonti:

MYMOVIES – Articolo del 28/11/2018

 

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.