Il boss delle escort minaccia i clienti.

Boss delle escort estorce denaro ai clienti.

Ormai è un copione noto da qualche anno. Il boss delle escort colpisce ancora. Compare a fasi alterne ma riesce sempre a trovare qualche ignaro cliente delle escort che abbocca alla sua minaccia. Naturalmente, il boss delle escort sfrutta uno stratagemma ben noto alle Forze dell’Ordine. Invia un messaggio minatorio su WhatsApp a quelle persone che hanno in precedenza contattato una escort oppure una accompagnatrice per un incontro sessuale a pagamento.

Con questo metodo, lo sconosciuto estorsore dei clienti delle escort è riuscito ad intimidire diverse persone che, terrorizzate dal messaggio ricevuto, hanno ceduto alla richiesta di denaro per evitare conseguenze spiacevoli. Del resto, il boss delle escort è sempre molto chiaro ed intimidatorio nei suoi messaggio. Minacce di violenza personale, invito a pagare per evitare che ci siano conseguenze anche per i familiari dei “punters” e chi più ne ha più ne metta.

WhatsApp è lo strumento preferito dal boss delle escort.

Inutile ribadire che si tratta di una vera e propria bufala. Senza alcun dubbio una vera estorsione messa in atto dal fantomatico boss delle escort. Polizia Postale, Carabinieri e Forze dell’Ordine conoscono benissimo la situazione. Ad oggi, questo fantomatico e losco personaggio è riuscito a far cadere nel suo tranello qualche decina di persone. Che abitualmente frequentano le escort e le ragazze che pubblicizzano su internet la loro immagine per degli incontri di sesso a pagamento.

Estorsione ai danni dei clienti delle escort.

I clienti delle escort vengono minacciati dal boss delle escort tramite messaggio su WhatsApp. La richiesta di denaro per evitare brutte conseguenze. (Immagine tratta dal web)</em)

Fortunatamente non si è mai passati alle violenze fisiche. Proprio perché il boss delle escort si è sempre limitato a minacciare i clienti con messaggi minatori che provengono sempre da numeri telefonici esteri. La raccomandazione è sempre la stessa: non farsi intimorire dal boss delle escort, non rispondere mai ai messaggi estorsivi ricevuti e segnalare alla Polizia Postale i numeri telefonici dai quali si ricevono le minacce.

Cosa scrive il boss delle escort?

Giusto per essere chiari e precisi, pubblichiamo uno dei tanti messaggi minatori che vengono inviati dal ai clienti delle escort. Usa uno stratagemma predefinito. Fingendosi a volte un camorrista qualche altra un mafioso. Oppure si spaccia per un affiliato dei clan Casamonica o Spada. Insomma, si presenta come una persona dalla quale è preferibile stare alla larga.

Una volta segnalato alla Polizia Postale il messaggio ricevuto, corredandolo del numero di telefono dal quale è stato inviato, crediamo di poter affermare che non ci siano ulteriori pericoli. Come detto in precedenza, ad oggi non sono noti episodi di violenza perpetrati dal boss delle escort ai danni di qualche cliente delle escort. Ecco uno dei tanti messaggi, in questo caso proveniente dal numero telefonico: +1 (829) 406-9726:

Buongiorno, sono il signor Lorenzo, il capo della casa degli scorts e il capo dei sicari, mi hanno confermato che hai diverse segnalazioni da alcune delle mie ragazze, che continui a disturbare e a chiedere informazioni alle ragazze, Voglio dirli che lei non devono farli perdere tempo a le mie regazze, abbiamo le nostre regole in agenzia, lei hai fatto perdere soldi, perché le ragazze hanno cancellato i servizi per stare con te, sai com’è questo lavoro e anche sai bene che questo è un affare di mafia e sai come funziona la mafia, se non vuoi che questo diventi un problema personale con te e la tua famiglia, sarebbe meglio se raggiungessimo un accordo tranquillo, voglio che tu sappia che Ho i miei uomini nella tua zona che aspettano che tu mi dia una risposta, se non mi rispondi o mi blocchi, ti darò l’ordine di portarlo nel luogo dove te lo faremo pagare per il male, capisco che il la famiglia è sacra, quindi spero che tu non ti forzi ad averla dovrebbe cercare anche la sua famiglia, sistemiamo questo il prima possibile per il bene, che i miei uomini lo stanno guardando e sono pronti a tagliargli la gola. (Abbiamo volutamente inserito il messaggio originale, senza correggere gli errori grammaticali.)

Conclusioni:

Prestare la massima attenzione a questi fenomeni. Non preoccuparsi più del dovuto. Segnalare il messaggio ricevuto alle Forze dell’Ordine. Infine, evitare quei siti di escort che pubblicano ogni sorta di annuncio pubblicitario. Sia esso veritiero oppure fake. Sarebbe una buona cosa se i clienti abituali delle escort si affidassero per le loro ricerche a quei pochi siti specializzati che garantiscono serietà e veridicità degli annunci online.

Fonti:

Quotidiano Nazionale – La Nazione – Lucca

Il Corriere della Città – Roma

Il Giornale.it

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.