Tumblr senza porno. 150 milioni di visite in meno.

Tumblr, la famosa piattaforma di microblogging, ha deciso di bandire tutti i contenuti pornografici. Il divieto include foto e video di parti intime e contenuti sessuali espliciti. Ma anche foto e video di nudo artistico. Includendo il materiale a carattere scientifico che contempli, in qualche modo, la nudità.

Il “ban” al porno è partito il 17 dicembre 2018. Una decisione drastica e repentina. Che molti utenti di Tumblr non hanno gradito per nulla. Il divieto è stato attuato dopo che erano stati rivenuti contenuti pedopornografici all’interno del social network. Che avevano determinato, temporaneamente, la sparizione di Tumblr dall’App Store di Apple.

No al porno e ai contenuti sensibili per Tumblr.

Qualche mese fa, Tumblr viene colpito da uno scandalo. In alcune pagine della piattaforma viene rinvenuto del materiale pedopornografico. La notizia fa il giro del mondo ed i vertici di Tumblr decidono di modificare drasticamente le loro linee guida.

Vietato tassativamente pubblicare fotografie e video che contengano contenuti espliciti. In particolare, quelli che evidenziano parti intime oppure atti sessuali. Per fare tutto ciò, viene creato un algoritmo apposito. Ovviamente in grado di rilevare automaticamente foto pornografiche e video di sesso all’interno di Tumblr.

Succede però un piccolo guaio. L’algoritmo appositamente creato per bandire il porno da Tumblr va in tilt. Non è in grado di distinguere i contenuti pornografici dalle foto di nudo artistico. La stessa cosa si verifica per tutto il materiale a carattere scientifico che contempli, in qualche modo, il corpo nudo.

Algoritmo di Tumblr. Magica Escort

Tumblr ha creato un apposito algoritmo che bloccherà automaticamente il materiale pornografico ed i contenuti sessualmente espliciti. Un grande occhio nascosto che vigilerà su ciò che vorreste pubblicare sulla piattaforma di microblogging. (Immagine tratta dal web)

Molti utenti di Tumblr fuggono dalla piattaforma di microblogging.

Come detto in precedenza, su Tumblr il divieto al porno è scattato il 17 dicembre 2018. Da quel preciso momento, si è assistito ad una fuga degli utenti verso altri social network. Questa fuga sta decretando il successo di Pillowfort per esempio.

Conseguentemente, c’è stato un crollo verticale delle visite di Tumblr. Nei primi tre mesi del 2019, 150 milioni di visite in meno. Dati impressionanti, registrati da SimilarWeb e da Statista. Inoltre, rispetto al mese di luglio 2018, Tumblr ha perso qualcosa come 200 milioni di visitatori. Un vero e proprio disastro.

Pillowfort cerca di rimpiazzare Tumblr.

La nuova piattaforma Pillowfort, nata recentemente, cerca di sfruttare il divieto al porno imposto su Tumblr per trarne beneficio indirettamente. Questa nuova piattaforma, che conta oggi oltre 10.000 utenti, ha ancora qualche problema di sicurezza. Infatti, Pillowfort è ancora nella sua versione beta.

I limiti alla sicurezza di Pillowfort sono evidenziati dal blocco automatico all’accesso alla piattaforma. Ritenuta “non sicura” per la presenza di trojan al suo interno. Questo è il motivo per cui il comparto tecnico di Pillowfort sta lavorando alacremente. Sfruttare Tumblr per acquisire proseliti è una ghiotta occasione da non lasciarsi sfuggire.

Stando a quanto sostengono gli ideatori di Pillowfort, i contenuti pubblicati all’interno del social sono gestiti autonomamente da chi posta i contenuti. Contrariamente a quanto avviene su Tumblr e sulle altre piattaforme di blogging.

In buona sostanza, se decidi di pubblicare dei contenuti sensibili su Pillowfort, sei proprio tu che decidi come gestirli. Inoltre, hai la facoltà di stabilire, in piena autonomia, come e con chi condividerli naturalmente. Cosa che non avviene su Tumblr per esempio.

Alcuni utenti hanno minacciato pesantemente Tumblr.

Come sempre succede in questi casi, gli utenti che amano il materiale porno, i video hot e le immagini hard, non hanno preso bene la decisione di Tumblr. Addirittura, ci sono state delle minacce molto pesanti indirizzate ai proprietari e agli ideatori di Tumblr.

Proprio per questi motivi, il CEO di Tumblr Jeff D’Onofrio, in una recente intervista, ha giustificato il divieto al porno imposto agli utenti. Sostenendo peraltro di concentrare tutti gli sforzi in altre direzioni. In modo da garantire agli utenti di Tumblr un “ambiente tranquillo e pulito” su cui navigare. Postando in assoluta tranquillità i propri contenuti.

Infine, ha ribadito di avere tolleranza zero nei confronti di tutto quel materiale che riguarda gli abusi sessuali sui minori e lo sfruttamento degli stessi. Una sterzata drastica che ha creato del malcontento e l’enorme diminuzione delle visite su Tumblr.

Ci sarà la fuga anche delle escort da Tumblr?

Ci incuriosisce molto questa cosa. Come ben saprete, anche le escort top class e le accompagnatrici di alto livello, sfruttano in qualche modo i social network. Alcune di queste escort sono diventate delle influencer. Molte di queste ragazze che si dedicano agli incontri a pagamento postavano ogni giorno su Tumblr le loro foto di nudo.

Del resto, chi non mostra non vende. Questo è il loro karma. Ora cosa faranno che anche Tumblr ha posto delle restrizioni quasi invalicabili? Certamente utilizzeranno gli altri social network. Anche se sappiamo bene che il rischio di trovarsi il profilo personale bloccato o bannato è davvero molto alto.

Le escort su Tumblr. Magica Escort

Il divieto imposto da Tumblr impedirà anche alle escort e alle accompagnatrici di pubblicare le loro foto provocanti sulla piattaforma. Dovranno rinunciare a postare le loro adorate fotografie seminude oppure quelle in cui indossano lingerie sexy e tacchi altissimi. (Immagine tratta dal web)

Probabilmente, continueranno a diffondere quello che definiscono “il numero di telefono di lavoro”. Quello che i clienti occasionali delle escort utilizzano per fissare un appuntamento con una accompagnatrice. Normalmente pubblicizzato sui siti di escort specializzati negli incontri con donne disponibili. Magica Escort è sicuramente uno di questi.

Collegare WhatsApp al numero di telefono di lavoro è fondamentale per una escort oppure per una ragazza in cerca di amanti a pagamento. In questo caso, lo “stato” presente su WhatsApp, diventa un veicolo formidabile per quasi tutte le escort. Per stuzzicare gli uomini con le loro foto audaci. Rigorosamente svestite.

Il porno online vietato su Tumblr scatena la polemica negli USA.

Tutti sappiamo che negli Stati Uniti tutto può succedere. Recentemente si è aperto un grande dibattito sul porno online. Un deputato repubblicano di 84 anni, tale Gail Griffin, ha fatto una proposta di legge contro lo sfruttamento dei minori, la prostituzione minorile ed il traffico di esseri umani.

Cosa dice la proposta di legge? Vorrebbe imporre una tassa di 20 dollari a tutti coloro i quali accedano a contenuti pornografici online. I produttori di computer dovrebbero installare un blocco su ogni dispositivo. Pagando questa sorta di tassa sul materiale per adulti, si aggirerebbe l’ostacolo ovviamente.

Per tutti i furbetti sarebbero previste pene pecuniarie severe. Mentre per i produttori dei dispositivi che permetterebbero di accedere alla pornografia in internet, le misure repressive sarebbero ancora più dure. Chi non applicherebbe il blocco sarebbe soggetto a multe e ad azioni giudiziarie, sia in ambito civile che penale.

A cosa servirebbe questa tassa sulla pornografia in rete. Udite udite, a finanziare il muro da erigere al confine con il Messico, tanto desiderato e voluto dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Su questo ovviamente non esprimiamo la nostra opinione.

Significato di materiale osceno su Tumblr. Magica Escort

Una foto di questo tipo potrebbe essere definita pruriginosa? Oppure oscena? Questo è il grande problema che si sta discutendo. Anche in relazione alla decisione di Tumblr di bloccare ogni contenuto sensibile. (Immagine tratta dal web)

Il dibattito su cosa è da ritenersi “osceno” è molto acceso. La legge specifica che è da ritenersi materiale osceno tutto ciò che suscita un interesse pruriginoso e che non ha valore artistico o letterario. Facile intuire come sia complicato stabilire questo limite. Ci sono delle foto, per esempio, che pur essendo assolutamente artistiche, suscitano una grande eccitazione. Noi di Magica Escort lo sappiamo molto bene.

Fonti:

Motherboard del 22/01/2019

MondoFox del 15/03/2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.